The Herald (Scotland), .h.g.

Not that the audiences who engaged with this year’s programme are likelyto forget their experiences, particularly if they entered into the darkmindset, and even darker labyrinth of h.g. […] Shoes off, torch in hand, youstep one by one into darkness. A woman’s voice whispers through headphones, and it’s her remembered ordeal, criss-crossing with that of the lost, abandonedchildren, that leads you through a network of pitch dark cubicles. Sounds,smells, and objects hint at a dread and violent reality beyond fiction. Is thefinal installation, a crime scene outline of a body and a glass cabinet withcharred remains, how she escaped from un-named terrors? Children and adultsfill in details from their own imaginings, then pull on their shoes and prepareto step into the light again.

portrait
Poetica

Nato dall’incontro di Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl, Trickster-p è un progetto di ricerca artistica che si muove in un territorio di confine e contaminazione tra diversi linguaggi.
Dopo una prima fase imperniata su una specifica ricerca sulla centralità e la fisicità del performer, nel corso degli anni Trickster-p si è allontanato dal concetto di teatro in senso stretto per indagare possibili segni espressivi trasversali che, tanto concettualmente quanto formalmente, siano il risultato della commistione di strumenti artistici estremamente eterogenei.
La sua poetica è un invito allo spettatore ad aprire i propri spazi percettivi e a creare la propria realtà in un territorio di frontiera tra la visione interiore e la visione esteriore.
Fra le sue opere più significative vi sono performance e installazioni tradotte in numerose lingue e presentate in oltre 30 Paesi in Europa, Asia, Australia, America del nord e America del sud.
Oltre che nei lavori artistici, la vocazione sperimentale del progetto si è concretizzata nella creazione de ‘la casa del tabacco’, spazio di creazione e sperimentazione situato nel borgo di Novazzano, a pochi chilometri dal confine italo-svizzero.

 

Trickster-p gode del sostegno di Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura, della Divisione della cultura del Canton Ticino, del Municipio di Novazzano e di numerose fondazioni pubbliche e private.
Nel 2017 è stato insignito del prestigioso Premio svizzero del teatro; attualmente è compagnia residente al LAC – LuganoInScena (Lugano).