Hochparterre (Schweiz), Book is a Book is a Book

[…] Eine weibliche Stimme führt mich durch das Buch. Springt mit mir von Seite zu Seite. Ab und zu blättere ich weiter, ohne Aufforderung, und finde wieder zum Ort zur Stimme zurück. Meine Finger werden zu Buchzeichen. Aufgebaut wie ein Bewusstseinstrom, strukturieren Erzählmotive die Geschichte: Die Frau, Räume, persönliche Erinnerungen, Reflexionen zum Buch. Die Erzählung lässt den Zuhörenden die Wahl, sich führen zu lassen oder neben der Stimme und den Buchseiten eine dritte, eigene Ebene zu finden. So schafft sie Raum im Kopf der Beteiligten.

portrait
Casa del tabacco

Situata nel borgo di Novazzano, a pochi chilometri dal confine italo-svizzero, la casa del tabacco è uno spazio dedicato all’investigazione e alla sperimentazione. La sua vocazione è quella di accogliere progettualità in divenire in cui la commistione di linguaggi e strumenti espressivi differenti siano nuclei fondanti e fondamentali.
L’antico edificio a forma di L era un tempo una casa contadina che aveva originariamente il locale cucina, le stalle ed i locali ripostiglio al piano terreno direttamente accessibili dalla corte ove di essiccava il tabacco, mentre al primo piano – con accesso da scala esterna – si affacciavano le camere, servite dal loggiato, ed il fienile.
Attualmente, in seguito alle numerose ristrutturazioni avvenute nel corso degli anni, oltre alla parte abitativa e agli spazi deposito, la casa del tabacco è costituita da:

  • Una sala di lavoro di circa 80 mt2
  • Uno studio/residenza per l’ospitalità di artisti
  • Un ufficio

Sede permanente di Trickster-p, la casa del tabacco è uno spazio inteso nella sua accezione più ampia di spazio fisico e contenitore di idee ed è concepito come possibilità di residenza temporanea per pratiche artistiche orientate alla sperimentazione di linguaggi.